Informatici in campo per Sanpa - il Resto del Carlino 10/05/2022

AssoSoftware, presieduta dal riminese Mariotti, dona 30mila euro per progetti di artigianato artistico

 

Da presidente di un’associazione, sente il bisogno di veicolare un esempio positivo. "In questo modo altri possono seguirlo". Bonfiglio Mariotti ne fa una questione di "coscienza e conoscenza".

Tutto nasce da lì: per questo AssoSoftware, realtà che riunisce oltre il 90% delle aziende italiane dell’information technology e che è presieduta dall’imprenditore riminese, numero uno di Bluenext, dal 2014 è gemellata con San Patrignano. Anche quest’anno AssoSoftware devolverà un contributo di 30mila euro alla comunità. Risorse che verranno utilizzate per completare la digitalizzazione dei settori artigiani, già avviata negli scorsi anni con il contributo delle imprese riunite nell’associazione: queste ultime danno ai giovani di Sanpa l’opportunità di imparare al meglio una professione e grazie al progetto partiranno anche stage lavorativi già dal prossimo mese di giugno.

Il rapporto tra AssoSoftware e la comunità, come detto, nasce otto anni fa con il ventennale dell’associazione festeggiato proprio all’interno della comunità. "Manteniamo con piacere un impegno che si fa ancora più consistente – dice Mariotti – e siamo certi che anche un piccolo finanziamento possa contribuire a sostenere alcuni progetti importanti perché finalizzati a promuovere l’innovazione, la formazione e l’adeguamento delle produzioni di alto artigianato, fiore all’occhiello delle attività della comunità. È un contributo che andrà a rafforzare il processo di acquisizione di competenze nei mestieri dell’artigianato artistico di eccellenza, consentendo in particolare l’acquisto di strumenti informatici (software o hardware, ndr)".

La solidarietà al primo posto, con l’obiettivo di sostenere progetti concreti e soprattutto la crescita – umana e professionale – delle persone: l’iniziativa permetterà di migliorare e dare continuità all’attività di formazione che ha una lunga tradizione all’interno della comunità. "La partnership con AssoSoftware si è da subito connotata da un obiettivo chiaro: dare ai giovani di San Patrignano, che volutamente continuano a produrre a mano, la possibilità di progettare, studiare, visualizzare i prodotti con strumenti digitali aggiornati" spiega Alessandro Pieri, responsabile design lab di San Patrignano. "Anche con lo studio e l’applicazione delle più innovative tecnologie e competenze digitali, oggetto del nostro finanziamento – continua Mariotti –, i ragazzi impegnati nei settori tessitura, decorazione artistica, pelletteria, ebanisteria, ferro battuto, avranno modo di arricchire il proprio curriculum di esperienze".