Indici Sintetici di Affidabilità, le Software House verso un tour de force

Comunicato Stampa AssoSoftware: 12/06/2019

 

Quest’anno gli Studi di Settore hanno lasciato il posto agli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA), un nuovo sistema di compliance che misura l’affidabilità fiscale dell’azienda e del lavoro autonomo tramite indici che determinano un punteggio variabile da 1 a 10 , a cui sono abbinate specifiche premialità. Diciamo subito che se a prima vista la modulistica ISA può sembrare simile agli Studi di settore , dal punto di vista software invece si tratta di applicativi completamente nuovi sia nelle modalità di acquisizione dei dati che nelle funzioni di calcolo.

 

In particolare vengono introdotte nuove variabili precompilate dall’Agenzia delle Entrate per ogni specifico contribuente che devono essere preventivamente scaricate dal cassetto fiscale dello stesso e successivamente integrate nel meccanismo di calcolo degli indici.

Assosoftware ha seguito con l’Agenzia delle Entrate e Sogei tutto il processo che ha portato alla definizione degli indici e alla predisposizione dei componenti software resi disponibili nel sito Ministeriale in questi giorni e possiamo dire che è stata un’attività complessa non priva di difficoltà per le numerose revisioni intervenute lungo il percorso e per la necessità, imposta dalla legge, di comprimere i tempi di analisi, sviluppo e test che normalmente sono più lunghi lavorando secondo gli standard di qualità che ognuna delle nostre aziende adotta.

Le imprese associate ad AssoSoftware, grazie alla collaborazione di Sogei e Agenzia delle Entrate, hanno potuto comunque iniziare lo sviluppo delle  nuove procedure ISA con un discreto anticipo rispetto ai vecchi studi di settore , pur tuttavia sempre inferiore  a quanto sarebbe richiesto da un sistema completamente nuovo.

Soprattutto la fase di test, essendo condizionata dalla disponibilità delle variabili precompilate, non può essere completata fintantoché non saranno rese disponibili tali informazioni nel cassetto fiscale dei contribuenti (da ieri pomeriggio) e degli intermediari.

Una volta elaborate tali informazioni e verificati i risultati a campione,  i software ISA saranno resi disponibili alle aziende e ai loro intermediari.