ROMA 16 MARZO 2016 - FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE DIGITALE

 

Gli incentivi previsti dal decreto legislativo n. 127 del 2015 sono sufficienti per stimolare l’adozione delle nuove tecnologie?

L’invio facoltativo dei dati delle fatture è la ricetta giusta per la lotta all'evasione fiscale? 

Gli strumenti gratuiti sono veramente efficaci per dare impulso alla digitalizzazione delle imprese?

Su queste ed altre domande AssoSoftware e i player del mercato si confrontano con i rappresentanti delle Istituzioni e del Governo.

Un dibattito sullo stato dell’arte delle politiche e delle iniziative legislative, e sulla loro efficacia rispetto agli obiettivi di promozione del digitale in Italia, alla luce della proposta di AssoSoftware.


 


Saluti iniziali

 

Valeria Fedeli, Vice Presidente del Senato

 

Relazioni introduttive:

 

“Vincere la sfida digitale: i valori in gioco”, Irene Facchinetti, Direttore Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione della School of Management del Politecnico di Milano.

 

 “Le proposte del mercato”, Roberto Bellini, Direttore Generale AssoSoftware

 

 

Tavola rotonda tra Istituzioni e Aziende. Intervengono:

 

Enrico Zanetti, Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze

 

Mauro Maria Marino, Presidente della Commissione Finanze e Tesoro del Senato

 

Rossella Orlandi, Direttore dell’Agenzia delle Entrate

 

Antonio Samaritani, Direttore Generale Agid

 

Roberto Cunsolo,Consigliere Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

 

Bonfiglio Mariotti, Presidente AssoSoftware e BlueNextGroup

 

Giancarlo Rinaldi, Responsabile Ufficio Cash Management BDT Intesa Sanpaolo Spa

 

Danilo Cattaneo, Amministratore Delegato Infocert Spa

 

Angelo Cian, Dirigente B.U. Fatturazione elettronica e Conservazione digitale Zucchetti Spa

 

 

 

Moderatore: Francesco Di Mario, giornalista Capo servizio economia TG1 RAI

 

 

Termine lavori previsto: ore 13.00

 

 

 

 

 

 

L’evento è gratuito - I posti in Sala sono limitati. L’accesso alla Sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.