Roma 9 maggio 2017 - DALLA TRASMISSIONE TELEMATICA DELLE DICHIARAZIONI ALLA FATTURAZIONE ELETTRONICA

                        

 

 

TRASMISSIONI TELEMATICHE

I numeri del digitale in Italia e all’Estero

 

 

UNO STANDARD DI INTEROPERABILITA’ PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA

Un sistema di codifica condiviso dai produttori di software per automatizzare il ciclo passivo

Gli effetti: i vantaggi operativi per le imprese e per lo Stato,
i numeri coinvolti

 

 

IL RUOLO DEGLI INTERMEDIARI

Da protagonisti dei processi amministrativi a consulenti della trasformazione digitale

 

 

COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATO

Un “Sistema Operativo” al centro dell’Agenda Digitale

Più cooperazione applicativa e più spazio al mercato

Quali nuovi incentivi per lo sviluppo digitale?


 

 

Saluti di benvenuto:

Linda Lanzillotta - Vice Presidente del Senato della Repubblica


Relazioni introduttive:

I numeri del digitale - lo Standard AssoSoftware d’interoperabilità per la Fatturazione Elettronica - Roberto Bellini, Direttore Generale AssoSoftware
Il nuovo ruolo degli intermediari -
Maurizio Grosso, Consigliere
Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili

 

Tavola rotonda tra Istituzioni e Aziende

Intervengono:

Luigi Casero, Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze 

Rossella Orlandi, Direttore dell’Agenzia delle Entrate 

Roberto Cunsolo, Consigliere e Tesoriere CNDCEC

Bonfiglio Mariotti, Presidente AssoSoftware e BlueNext

Enrica Eandi, Vice Presidente AssoSoftware e Presidente e CEO Sistemi

Cristiano Zanetti, Vice Presidente AssoSoftware e General Manager Teamsystem

Francesco Angeleri, Vice Presidente AssoSoftware e Managing Director Tax&Accounting Wolters Kluwer Italia

Mario Pedrazzini, Vice Presidente AssoSoftware e Direttore Divisione Commercialisti Zucchetti



Moderatore: Elio Silva, editorialista de il Sole 24 Ore



Termine dei lavori previsto: ore 13.00

Vi informiamo che abbiamo chiuso le iscrizioni in quanto abbiamo raggiunto il limite massimo di adesioni all'evento


Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo.

L’accesso alla sala - con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta - è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.